APISTOGRAMMA AGASSIZII DOUBLE RED (COPPIA)

14,50

Tra i ciclidi nani più presenti in commercio, grazie alla sua robustezza e adattabilità anche ad acque più dure, a differenza di molti altri ciclidi nani sudamericani.

Descrizione

Gli Apistogramma  Ciclidi nani sudamericani, il maschio in particolare è caratterizzato da un grugno da bulldog “che lo fa sembrare il teppista del quartiere” 🙂

Tra i ciclidi nani sono tra i pochi che non esigono acque tenere e acide ma si prestano all’allevamento in acque leggermente basiche, per cui possono essere allevati anche in acqua di rubinetto, ove ovviamente questa non siaè troppo dura e alcalina. Hanno però un carattere abbastanza aggressivo rispetto ad altri ciclidi nani (Apistogramma borelliiApistogramma trifasciata) per cui non vanno messi in vasche troppo piccole o sovraffolate.

Per il commercio acquariofilo ne sono state selezionate numerose varietà, come “sunset”, “sunburst”, “double red”, “triple red”, “gold”, “white gold”, “orange flash” e “albino”. Gli è anche stato assegnato il numero A200 nell’ambito del sistema DATZ, con i probabili conspecifici o forme collegate analogamente numerati come A201, A202 e A203 a seconda della località di ritrovamento.

Il genere Apistogramma è tra i più speciosi di quelli appartenenti ai ciclidi sudamericani con circa 70 specie valide al momento, ma sono molte di più quelle ancora in attesa di descrizione. Inoltre esistono molte specie che hanno due o più forme di colore geografiche, che potranno o no rivelarsi specie distinte in futuro. Gli acquariofili tendono a etichettare le diverse forme con i dati del luogo di raccolta, se disponibili, per evitare di mescolarli ed una possibile ibridazione.
Le specie all’interno del genere sono state organizzate dagli autori in una serie di lignaggi, complessi e gruppi per separarle meglio. Tali elenchi sono stati aumentati via via con i pesci apparsi nel commercio acquariofilo e sono quindi in un movimento quasi costante. Il gruppo di Apistogramma cacatuoides, per esempio, è contenuto nel sottolignaggio Apistogramma trifasciata del più grande gruppo id accanto ad Apistogramma trifasciataApistogramma aruaApistogramma brevisApistogramma nijsseniApistogramma atahualpa.

Dimensioni minime dell’acquario: 60 cm di lunghezza per una sola coppia.
Non hanno grandi pretese riguardo all’arredo della vasca, l’importante è che ci sia molta copertura, ripari e nascondigli adeguati. Vanno bene vasi da fiori rovesciati, pezzi di tubo in plastica e altri materiali artificiali. Una disposizione più naturale potrebbe consistere di un substrato di sabbia fine con radici di legno e rami collocati modo tale da creare molte zone ombreggiate e grotte. L’aggiunta di un po’ di lettiera di foglie secche (faggio, quercia o foglie di mandorlo Ketapang) sottolinea ulteriormente la sensazione naturale e favorisce la crescita di utili colonie microbiche mano a mano che avviene la decomposizione. Sono molto utili sia perchè possono fornire una preziosa fonte di cibo secondario per eventuali avannotti, sia perchè la maggior parte dei pesci potranno apprezzare i tannini e altre sostanze chimiche rilasciate dalle foglie in decomposizione. Le foglie possono essere lasciate nell’acquario fino a che non si sono decomposte completamente, o rimosse e sostituite ogni poche settimane. Se si alleva una popolazione proveniente da acqua nera, per acidificare ulteriormente l’acqua si possono usare pignette di ontano, o somministrare co2, non c’è alcun bisogno di utilizzare torba naturale, la cui raccolta è sia insostenibile che ambientalmente distruttiva.
Si raccomanda di usare un’illuminazione abbastanza scarsa, per cui è meglio usare piante dei generi MicrosorumTaxiphyllumCryptocoryne e Anubias, che sono i migliori dal momento che si svilupperanno bene anche in tali condizioni. Qualche macchia di vegetazione galleggiante può rivelarsi efficace per schermare ancora di più la luce. La filtrazione e in genere il movimento dell’acqua non dovrebbero essere molto forti, in quanto preferiscono acque tranquille, ed è meglio evitare cambi d’acqua molto grandi, meglio piccoli cambi settimanali del 10-15% purché l’acquario non sia sovraffollato.

Comportamento e compatibilità: la scelta consigliata per l’acquario di comunità in generale è quella di esemplari d’allevamento; gli esemplari selvatici è meglio allevarli da soli o con piccoli pesci “rassicuranti“, come Nannostomus sp., e idealmente non devono essere mescolati con altri Apistogramma.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.